Reggio Calabria

Resistenza e minacce, Anoldo ai domiciliari

Resistenza e minacce, Anoldo ai domiciliari

È finito ai domiciliari Francesco Anoldo, segretario regionale dell'ugl ed ex candidato a sindaco a Reggio alle comunali del 2014. Minacce, resistenza a pubblico ufficiale e diffamazione sono i reati che gli vengono contestati dopo una segnalazione dei vigili urbani alla procura. Oggi si celebrerà il processo per direttissima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi