Inchiesta petrolio

Vibrante protesta
a Gioia Tauro

Manifestazione per chiedere chiarezza e verità sul possibile smaltimento di rifiuti pericolosi dall'impianto di Viggiano al depuratore consortile calabrese della Iam

Vibrante protesta a Gioia Tauro

Numerose persone, tra cui molti sindaci, stanno partecipando a Gioia Tauro ad una manifestazione per chiedere chiarezza e verità sul possibile smaltimento di rifiuti pericolosi dall'impianto di Viggiano (Potenza) al depuratore consortile della Iam di Gioia Tauro. Le indagini, che hanno portato all'iscrizione nel registro degli indagati di sei persone per alterazione dei codici di identificazione, ipotizzano che quasi 29 mila tonnellate di rifiuti pericolosi sono stati smaltiti nell'impianto di Gioia Tauro. Le persone residenti nel quartiere Fiume di Gioia Tauro, insieme alle associazioni del territorio, ai sindacati ed ai sindaci, adesso chiedono che venga fatta chiarezza denunciando un possibile legame tra gli smaltimenti illeciti e i numerosi casi di tumore e di mortalità che si sono registrati a Gioia Tauro e nelle zone adiacenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi