Reggio Calabria

Scovati 36 furbetti dell'Isee

Avrebbero nascosto la loro reale situazione reddituale per fruire delle agevolazioni previste nell'erogazione dei servizi di trasporto e di mensa scolastica. A scoprirli sono stati i militari della Guardia di finanza di Reggio

Scovati 36 furbetti dell'Isee

Avrebbero nascosto la loro reale situazione reddituale per fruire
delle agevolazioni previste nell'erogazione dei servizi di trasporto e
di mensa scolastica. A scoprirli sono stati i militari della Guardia
di finanza di Reggio che hanno scovato 36 furbetti dell'Isee che,
proprio alterando la dichiarazione relativa all'indice reddituale e
patrimoniale di famiglia sulla base del quale vengono erogati alcuni
servizi o gratuitamente o con una riduzione del tributo previsto,
adesso rischiano l'incriminazione oltre a dover rimborsare quanto
indebitamente non pagato e l'eventuale decadenza dai benefici.
In particolare i controlli  effettuati dalla Guardia di Finanza sono
stati finalizzati a verificare la veridicità dei dati e delle
informazioni contenute nelle autocertificazioni prodotte dagli
interessati, attraverso incrociando le indicazioni delle banche dati
informative, i rilevamenti presso Inps e anagrafe comunale) e anche,
laddove necessario, risultanze bancarie.
Un lavoro minuzioso dal quale sono emerse le 36 autocertificazioni
risultate non veritiere in quanto sono state rilevate l’omessa
indicazione dell’effettivo numero di componenti del nucleo familiare;
l’omessa indicazione di parte dei redditi percepiti; le false
indicazioni sulla situazione anagrafica per consentire di abbattere il
reddito complessivo familiare nonché l’omessa indicazione del
patrimonio immobiliare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi