Reggio Calabria

"Palagiustizia, lavori
coi fondi del Cipe"

Secondo il sindaco Falcomatà occorrono 24 mesi per ultimare l'opera

"Palagiustizia, lavori coi fondi del Cipe"

"I lavori, secondo, il crono programma, sono di 24 mesi. L'importante è che siano ripresi. E' stato importante che l'amministrazione comunale abbia concluso la transazione con l'impresa Bentini che avrebbe portato, qualora fosse stata chiusa in via giudiziale, ad un esborso di denaro molto più ampio". A dirlo è stato il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà nel corso del sopralluogo compiuto con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti al cantiere del nuovo palazzo di giustizia.

"L'importante - ha aggiunto - è che adesso questi fondi Cipe che sono stati stanziati dal Governo possano essere utilizzati e che questa città, finalmente, possa passare da esempio negativo a esempio positivo da imitare perché le incompiute e i lavori non solo ripartono, ma si realizzano nei tempi previsti dal crono programma. La presenza del Governo qui non è volta a tagliare un nastro, perché per far questo manca ancora un po' di tempo, ma per testimoniare che sulla Calabria e sul Mezzogiorno, grazie anche a tutte le cose che sono state fatte e si stanno facendo, penso ad esempio ai 'patti per il Sud', c'è ed è concreto. Si viene a vedere, a toccare con mano qual e' la situazione. Si viene a vedere e a controllare quello che e' l'avvio delle opere".

"Quindi - ha concluso Falcomatà - c'è un'attenzione che non è soltanto formale, ma è anche sostanziale e la presenza di Luca Lotti qui, che ringrazio, significa proprio questo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi