SCILLA

Dissesto finanziario,
il Comune al capolinea

Sommersa di debiti l'amministrazione non è in grado di elaborare un piano di rientro per scongiurare il fallimento.

Dissesto finanziario, 
il Comune al capolinea

La Giunta Caratozzolo propone il dissesto finanziario. Tutti gli indizi portavano già ad una simile conclusione e la mancanza del numero legale nell’ultima seduta del Consiglio comunale del 12 ottobre scorso, che ha impedito di affrontare i punti sulle misure correttive indicate dalla Corte dei Conti, faceva anche intuire che lo spettro del dissesto non era proprio uno spauracchio.
 A fare il primo passo concreto verso il default è la stessa Giunta Comunale, guidata dal sindaco Caratozzolo, che propone così al Consiglio Comunale di approvare la dichiarazione di dissesto ai sensi degli articoli 244 e 246 del TUEL.
A fondamento delle argomentazioni dell’esecutivo comunale vi è la relazione sullo stato economico e finanziario dell’Ente redatta dall’esperta in materia, Lucia Rachiele, assunta dall’Amministrazione Caratozzolo proprio per fare chiarezza sui numeri contabili e ad oggi cessata dall’incarico. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi