AEROPORTO

Verso la fine
dei vincoli

Dopo lo studio di fattibilità inviato dalla Sogas, sopralluogo al “Tito Minniti” dei vertici tecnici di Enac e Alitalia

aeroporto reggio calabria
Un sopralluogo dei vertici di Enac e Alitalia, per eliminare la zavorre che hanno da sempre impedito il decollo dell’Aeroporto dello Stretto. Dopo l’invio dello studio di fattibilità per svincolare il Tito Minniti dai limiti (sono cinque e spaziano dalla pista, all’addestramento speciale dei piloti), autorevoli rappresentanti della compagnia di bandiera e l’Ente nazionale per l’aviazione civile hanno voluto verificare la situazione.
Un operazione che fa ben sperare per le prospettive. «Limitazioni che nella maggior parte dei casi non hanno più senso di esistere – spiega il presidente della Sogas, Carlo Alberto Porcino – . Oggi le compagnie aeree volano con aeromobili moderne rispetto agli storici MD80 di Alitalia che ormai sono andati definitivamente in pensione. Oggi la nostra pista non si allaga più. E tante altri aspetti potrebbero essere evidenziati. Da parte mia ho avuto modo di ribadirlo – argomenta Porcino – proprio nei giorni scorsi alla Commissione Tecnica formata da esperti, piloti, tecnici e ingegneri, organismo accreditato presso gli enti preposti alla vigilanza ed al rilascio delle autorizzazioni che, accettando l’invito rivolto da Sogas, per la prima volta ha deciso di venire a verificare da vicino le condizioni strutturali ed operative dello scalo». Una “visita” che ci si augura possa condurre «al superamento delle “datate” limitazioni attualmente vigenti che inibiscono di fatto la presenza di molte più compagnie e quindi di una maggiore attività volativa.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi