roccella

Confiscati beni per 12 milioni
a imprenditore

I carabinieri hanno eseguito una confisca di beni per circa 12 milioni di euro all'imprenditore Domenico Frascà, ritenuto contiguo alla cosca Mazzaferro

'Ndrangheta, confisca da 12 milioni a imprenditore

Una villa di 11 vani, due terreni, tre società operanti nel settore edile, 4 veicoli (tra mezzi industriali e moto) e svariati rapporti bancari, titoli obbligazionari e polizze assicurative: un tesoro da circa 12 milioni di euro adesso finito sotto chiave. Nel mirino dei carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria, in esecuzione di un provvedimento di confisca preventiva disposto dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale che ha accolto una richiesta avanzata in tal senso dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio, é finito il patrimonio di Domenico Frascá, 56 anni, di Roccella Jonica, e del suo nucleo familiare. Frascá è ritenuto dagli investigatori contiguo alla cosca di 'ndrangheta Mazzaferro attiva in particolare nel comune di Gioiosa Jonica. Questa confisca Preventiva rappresenta la prosecuzione dell'operazione "Crimine" nell’ambito della quale Frascá é stato condannato in primo grado a 2 anni e 4 mesi di reclusione

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi