Marina di Gioiosa Jonica

Pesta la compagna
accecato da gelosia

Protagonista un operaio, arrestato dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia, minacce gravi, lesioni personali e porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere

Pesta la compagna accecato da gelosia

Un operaio di 48 anni è stato arrestato dai carabinieri a Marina di Gioiosa Jonica per maltrattamenti in famiglia, minacce gravi, lesioni personali e porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere. L'uomo, secondo l'accusa, ha aggredito la compagna nel corso di un litigio scaturito da una morbosa gelosia. Nel corso dell'aggressione la donna ha riportato alcune contusioni all'avambraccio. Solo l'immediato intervento dei carabinieri ha impedito che la situazione degenerasse. Durante una perquisizione personale l'uomo è stato trovato in possesso di due coltelli a serramanico, di 14 e 15 centimetri, nascosti in un marsupio che portava a tracolla. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi