TAURIANOVA

Condannato a 4 mesi nel 2007
dovrà pagare 317 mila euro

L'incubo di un giovane che dovrà sobbarcarsi le spese degli altri imputati in attesa di giudizio

comune di Taurianova
Un piccolo errore di gioventù rischia di costare tantissimo a M.L.  Non sul piano penale, dove ha conseguito una condanna a quattro mesi di reclusione e mille euro di multa, pena sospesa e non menzione nel casellario giudiziale, ma in termini di spese di giustizia.
Equitalia, infatti, su input degli uffici giudiziari preposti, gli ha notificato una cartella esattoriale per un ammontare di ben 317.502,58 euro. Della sua vicenda si sta interessando l’avv. Giuseppe Sorace, suo legale di fiducia, che gli ha fatto ottenere la sospensione provvisoria dell’ingiunzione.
    Coinvolto insieme ad altre 40 persone in un’operazione antidroga nel 2004, M.L. ha trascorso qualche giorno agli arresti domiciliari. La sua posizione, per competenza territoriale, è poi stata stralciata per essere giudicata dal Tribunale di Reggio Calabria. Qui il giovane è stato condannato alla pena, che è stata ritenuta congruatanto che non è stato nemmeno proposto appello. Ciò avveniva alla fine del 2007. Purtroppo per lui, però, i guai non sono finiti con la sentenza, anzi i peggiori dovevano ancora arrivare.
     La sua sfortuna è stata quella di essere stato il primo ed unico soggetto giudicato in via definitiva per l’operazione in questione.  Il procedimento principale per via di vicissitudini varie, si è impantanato in alcune pastoie giudiziarie, al punto che ancora deve arrivare alla sentenza di primo grado.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi