GIOIA TAURO

Carabinieri rinvengono pistole e fucili

In manette sono finiti Rodolfo Circosta, bracciante agricolo di 60 anni, e il figlio Antonio, di 29, entrambi noti alle forze dell'ordine, per detenzione di armi clandestine e munizionamento.

Carabinieri

I carabinieri hanno arrestato Rodolfo Circosta, bracciante agricolo di 60 anni, e il figlio Antonio, di 29, entrambi noti alle forze dell'ordine, per detenzione di armi clandestine e munizionamento. Gli arresti sono stati fatti nell'ambito di un servizio straordinario del territorio della Piana di Gioia Tauro. I militari, a conclusione della perquisizione di un una masseria e le sue pertinenze, attualmente occupata dai due, hanno trovato nascoste tre pistole di vario calibro ed un fucile calibro 12, tutti con matricola abrasa, quattro caricatori per armi corte, 13 chili di pallini di piombo utilizzati per ricaricare le cartucce e circa quattrocento cartucce di vario calibro per armi corte e lunghe. Tutto il materiale è stato sequestrato e sarà oggetto di approfondimenti investigativi e tecnici al fine di chiarirne la provenienza e l'eventuale utilizzo in azioni criminali. (A.A)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi