Reggio Calabria

Scuola, 13mila alunni reggini alle prese col rebus iscrizione

Da venerdì parte la scelta dell’istituto da frequentare Un mese di tempo per prendere l’importante decisioneDisponibile una vasta gamma di indirizzi e opzioni

Scuola, 13mila alunni reggini alle prese col rebus iscrizione

Guido Leone

Nella scuola sta per iniziare il mese dedicato alle iscrizioni. Per circa 13mila tra bambini e ragazzi reggini ci sarà da scegliere la prima classe di elementari, medie e superiori da frequentare nell’anno scolastico 2016-17. Ci sarà tempo dalle 8 di venerdì 22 alle 20 del 22 febbraio attraverso la procedura prevista sul portale del ministero dell'Istruzione. Le iscrizioni on line riguardano anche i corsi di istruzione e formazione dei Centri di formazione professionale regionali, mentre l’adesione delle paritarie resta facoltativa anche quest’anno. Confermata, invece, l’iscrizione cartacea per la scuola dell’infanzia.

Non è previsto che le domande arrivate per prime abbiano la precedenza. Per poter iscrivere i propri figli attraverso il servizio on line è necessaria la registrazione sul portale. Le registrazioni sono già partite dal 15 gennaio per far prendere confidenza con il portale. Le famiglie senza connessione Internet possono rivolgersi alle segreterie delle scuole.

Alla scuola dell'infanzia possono essere iscritti i bambini che compiono il terzo anno di età entro il prossimo 31 dicembre, nonchè quelli che lo compiono entro il 30 aprile 2017. Alla prima classe della primaria possono essere iscritti i bambini che compiono i sei anni entro il 31 dicembre 2016 e quelli che li compiono entro il 30 aprile 2017. Si possono indicare, in subordine alla prima scelta, altri due istituti. All'atto di iscrizione alla secondaria di primo grado i genitori esprimono le propri opzioni rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale (30 oppure 36 ore elevabili a 40 col tempo prolungato). Oltre al primo istituto prescelto è possibile indicare altri due.

La domanda di iscrizione alla prima classe di un istituto di istruzione secondaria di secondo grado statale viene presentata a una sola scuola e, in subordine, altri. La circolare da indicazioni precise anche in merito alle iscrizioni nelle sezioni coreutiche, musicali e sportive. Informazioni dettagliate sulle iscrizioni di alunni con disabilità, con disturbi di apprendimento e con cittadinanza non italiana. In uscita dalla scuole dell’infanzia statali nella provincia sono 2.370 bambini per accedere alla primaria (vanno ad aggiungersi i provenienti da private e paritarie); dalla quinta elementare giungeranno alle prime classi della media inferiore 5.127 allievi. Quasi 5.500, invece, gli alunni che, superati gli esami di licenza, dovranno iscriversi alle prime classi delle superiori. Sei indirizzi per chi sceglie il liceo: classico, scientifico (con l’opzione scienze applicate senza latino e anche la sezione a indirizzo sportivo al Liceo scientifico Volta), linguistico, delle scienze umane (con l’opzione economico sociale), artistico (con sei opzioni), coreutico e musicale. Gli studenti che scelgono la formazione tecnica possono optare tra due indirizzi di studio: Istituto tecnico economico (suddiviso a sua volta in due indirizzi) e Istituto tecnico tecnologico (nove indirizzi). Per la scuola professionale si può optare tra due settori: Industria e Artigianato (con due indirizzi) e Servizi (con quattro opzioni).(r.rc)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi