REGGIO CALABRIA

Minacce a concorrente, arrestati padre e figlio

I due, commercianti di fragole e frutti di bosco, avrebbero costretto, con violenze e minacce, un imprenditore reggino dedito alla produzione e commercializzazione degli stessi prodotti, a cessare la fornitura con diversi negozi, subentrando al suo posto.

Minacce a concorrente, arrestati padre e figlio

I carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno arrestato padre e figlio Demetrio e Sebastiano Cuzzocrea, di 52 e 26 anni, per illecita concorrenza con minaccia o violenza ed estorsione, il tutto aggravato dall'utilizzo del metodo mafioso, in esecuzione di un'ordinanza del gip su richiesta della Procura. I due, commercianti di fragole e frutti di bosco, avrebbero costretto, con violenze e minacce, un imprenditore reggino dedito alla produzione e commercializzazione degli stessi prodotti, a cessare la fornitura con diversi negozi, subentrando al suo posto. In particolare, secondo le indagini dei carabinieri, tra aprile ed agosto 2015, ci sarebbe stata una vera e propria escalation di violenza da parte degli arrestati che, dicendo di essere affiliati alla 'ndrangheta, avrebbero più volte minacciato l'imprenditore, giungendo anche ad aggredire lui ed il figlio per costringerli a non vedere i loro prodotti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi