rosarno

Aggredisce carabinieri e vigili,
migrante arrestato

Raccontava di essere stato colpito da un'auto in transito, ma quando sono intervenuti i vigili urbani prima e i carabinieri poi è andato in escandescenze e ha aggredito tutti, compreso il comandante della polizia municipale. Così è finito in manette un giovane migrante.

Aggredisce carabinieri e vigili,  migrante arrestato

Un cittadino del Mali è stato arrestato dai carabinieri, a Rosarno, per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. L'uomo, secondo l'accusa, avrebbe dato in escandescenza aggredendo i carabinieri, il comandante dei vigili urbani ed un vigile, intervenuti dopo la segnalazione di un incidente stradale. In particolare, secondo una prima ricostruzione, alcuni migranti hanno chiamato le forze dell'ordine sostenendo che un loro connazionale era stato toccato da un'auto in transito guidata da un italiano. Quando i vigili sono giunti sul posto hanno trovato il giovane particolarmente esagitato e con un paio di forbici da potatura in mano che minacciava di tagliare gli pneumatici dell'auto. Sono così giunti in rinforzo altri vigili, tra i quali il comandante, ed i carabinieri. Il giovane avrebbe quindi aggredito i militari ed un vigili, che hanno riportato lievi contusioni, e ferito lievemente ad un mano il comandante della polizia municipale. Al momento non è stato ancora accertato se il giovane sia stato effettivamente toccato dall'auto. (a.a.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi