In appello

Processo “Reale 5”, sei condanne e tre assoluzioni

Giuseppe Pelle “graziato” dall’accusa di procurata inosservanza di pena

Processo “Reale 5”, sei condanne e tre assoluzioni

Si è concluso con 6 condanne per complessivi 20 anni di reclusione e 3 assoluzioni il processo d’appello dell’indagine denominata “Reale 5”. Ieri pomeriggio, al termine della camera di consiglio, i giudici del secondo grado, (Mangano presidente, Adamo e Laudadio consiglieri), hanno confermato le condanne disposte dal tribunale di Locri, all’esito del giudizio in ordinario, nei confronti di Domenico Larizza, (9 anni), Giuseppe Marvelli (3 anni) e Domenico Pelle classe 75 (3 anni 6 mesi).

In parziale riforma della sentenza di Locri, emessa il 27 febbraio 2014, i giudici reggini hanno condannato Antonio Pelle (cl. 86), Domenico Carbone e Antonio Pelle (cl. 87), a 1 anno e 6 mesi ciascuno, previa esclusione dell’aggravante mafiosa. Ai tre imputati è stato concesso il beneficio della sospensione condizionale della pena.La corte ha assolto Antonio Pelle (cl. 86), assistito dagli avvocati Carlo Morace e Luca Cianferoni, dal reato di associazione mafiosa, ordinando l’immediata liberazione se non detenuto per altro.

L'approfondimento nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi