MELICUCCA'

L'assessore Bombardieri si autosospende

Indagato nel caso Leonia il rappresentante dell'esecutivo fa un passo indietro

vincenzo bombardieri

Vincenzo Bombardieri

Si è autosospeso dall’incarico di assessore comunale all’Ambiente   e da ogni altro incarico connesso all’attività amministrativa, l’avvocato Vincenzo Bombardieri, 46 anni,  rappresentante legale  della “Leonia spa”,   la società partecipata di Reggio al centro di un’indagine della Dda che ha portato all’arresto di otto persone e all’iscrizione nel registro degli indagati di altre sei, tra le quali appunto Bombardieri, accusato di turbativa d’asta.
La decisione di rinunciare alle attività dell’esecutivo municipale che dal 1999 ininterrottamente lo vede  in prima linea, dapprima come vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici (nei due mandati dell’amministrazione guidata da Sisinio Zito) e dal 2009 ad oggi come assessore all’Ambiente dell’amministrazione comunale  presieduta da Giuseppe Certomà, è stata comunicata dapprima verbalmente e poi con una missiva  indirizzata al primo cittadino di Roccella.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi