Martone

Distrutto dalle fiamme lo scuolabus comunale

Era parcheggiato poco distante dal Municipio. Oliverio: questo nuovo colpo alle comunità della Valle del Torbido è un pizzino che rimandiamo al mittente

Distrutto dalle fiamme lo scuolabus comunale

Un gravissimo e inquietante danneggiamento è stato compiuto ieri, prima dell’alba a Martone, piccolo centro collinare della Vallata del Torbido. Ignoti, utilizzando abbondante liquido infiammabile, hanno incendiato lo scuolabus in dotazione al Comune, ossia l’unico veicolo utilizzato dai giovani martonesi per raggiungere le scuole, alcune delle quali site a Gioiosa.

Al fine di compiere indisturbati l’atto delinquenziale i malviventi, per non correre il rischio di essere notati, prima di cospargere di benzina il veicolo hanno sabotato la rete elettrica pubblica, lasciando il paese al buio. Le fiamme hanno avvolto lo scuolabus, parcheggiato nel centro del paese a poca distanza dal Municipio, distruggendolo totalmente. Appena lanciato l’allarme, sul luogo si sono recati i carabinieri della Stazione di Gioiosa e gli investigatori della Compagnia di Roccella; presenti anche alcuni amministratori tra cui il sindaco Giorgio Imperitura. Dietro il gravissimo episodio, pur non tralasciando al momento altre possibili piste, si potrebbe celare, secondo quanto emerso dalle prime indagini, un sinistro messaggio all’Amministrazione in carica. «Siamo di fronte – ha dichiarato Imperitura – ad un’azione ignobile e inqualificabile che colpisce tutta la comunità di Martone. Un gesto vile e assurdo che va condannato sotto qualsiasi punto di vista».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi