Il vescovo di Reggio

Morosini: il Giubileo insegni
a essere misericordiosi

Morosini: il Giubileo insegni  a essere misericordiosi

"È il Natale dell'anno giubilare sulla misericordia, e perciò acquista un tono tutto particolare. Nel volto di Gesù, dalla grotta al Calvario, noi leggiamo il volto di Dio, che condivide con l'uomo i suoi momenti di gioia e di dolore, le sue sconfitte e i suoi meriti". Lo afferma mons. Giuseppe Fiorini Morosini, arcivescovo metropolita di Reggio Calabria-Bova, nel messaggio augurale inviato ai fedeli per il Natale. "Nella Bibbia - prosegue il presule - leggiamo che l'esperienza umana ha reso Gesù un sacerdote misericordioso, che accoglie l'uomo, gli sta accanto, soffre e gioisce con lui. In questo Giubileo della misericordia, che ha trovato tanto consenso da parte di tutti gli uomini, anche tra i non credenti, impariamo da Gesù come essere misericordiosi. Dalla grotta di Betlem quest'anno è arrivata la luce della misericordia. Ogni anno il Masci (adulti scout) porta nelle nostre parrocchie e nelle nostre case la luce accesa nella grotta di Betlemme. Molti di voi ce l'hanno già a casa. Invito tutti a procurarsela. E' un atto di fede che facciamo nel Signore unitamente al proposito di coltivare dentro di noi, nelle nostre famiglie, nella società, un cultura di riconciliazione e di misericordia. Sì la misericordia deve diventare cultura per le nostre relazioni interpersonali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi