reggio calabria

Inchiesta appalti,
assolti i dirigenti dell'ospedale

Il pm Giovanni Calamita aveva chiesto al Tribunale di condannare gli imputati a 2 anni di reclusione

giustizia

Tutti assolti. Con la formula più ampia «perché il fatto non sussiste», i tre dirigenti

dell’Azienda Ospedaliera “Bianchi­Melacrino­Morelli” Angelo Rabotti, Maria

Felicita Crupi e Paolo Costantino che erano stati rinviati a giudizio per rispondere

del reato di abuso d’ufficio, a seguito dell’inchiesta condotta dalla Procura, dopo le

numerose denunce sporte dall’Impresa EdilMinnisti che aveva affermato di essere

stata esclusa dalla Commissione di gara per una procedura negoziata, relativa

all’affidamento del servizio di manutenzione globale degli immobili e degli impianti

degli Ospedali Riuniti, per alcune irregolarità riscontrate dalla stessa Commissione

di gara e che, invece, a dire dell’Impresa, non sarebbero esistite.

Il pm Giovanni Calamita aveva chiesto al Tribunale di condannare gli imputati a 2

anni di reclusione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi