Reggio Calabria

Waterfront, salta la firma del contratto

L'azienda bolognese capofila dell’Ati che martedì ha annunciato al Comune di Reggio che non firmerà il contratto per la realizzazione del waterfront

Waterfront, la Coop Costruzioni in liquidazione coatta

La Coop Costruzioni, storica azienda bolognese, è in liquidazione coatta amministrativa per insolvenza. Da Bologna gli effetti si fanno sentire fino alle rive dello Stretto perché la Coop Costruzioni è anche la capofila dell’Ati (associazione temporanea di imprese con Calgeco che ha vinto l'appalto bandito da Palazzo San Giorgio oltre un anno fa) che nella giornata di martedì, proprio per la sua non bella situazione giuridica, ha annunciato al Comune di Reggio Calabria che non firmerà il contratto per la realizzazione del waterfront che avrebbe “allungato” il Lungomare collegando il Lido comunale fino al porto.

Tutti i dettagli nell'edizione in edicola della Gazzetta del Sud

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi