ROSARNO

Assegnato agli scout
il parco sul terreno
confiscato

L'area in contrada Bosco ospiterà le attività promosse all'insegna della legalità e della solidarietà

Rosarno

L’Amministrazione comunale, con delibera della Giunta presieduta dal sindaco Elisabetta Tripodi, in accoglimento della richiesta avanzata dal Gruppo Scout “Agesci Rosarno 1”, ha affidato al sodalizio, in concessione gratuita, il parco-giochi realizzato su un terreno confiscato alla criminalità organizzata e ubicato presso la Contrada Bosco di Rosarno.
L’affidamento avrà una durata temporanea, in attesa della sistemazione del fabbricato presente all’interno della struttura.
L’Agesci intende utilizzare l’immobile per attività di promozione della legalità, della pace, della solidarietà e dell’educazione dei minori, promovendo convegni, campi scout, mostre e riunioni.
Gli spazi interni verranno messi a disposizione anche dei cittadini, dei gruppi organizzati e delle scuole. La destinazione a parco-giochi dell’area confiscata alla mafia è stata decisa nel settembre 2002 dall’amministrazione Lavorato, che stanziò 529.000 euro per la realizzazione dell’opera. I lavori, appaltati alla ditta Isgrò, prevedevano l’istallazione di scivoli, giostre, piste ciclabili, panchine, tavolini da pic-nic, punto di ristoro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi