Nella notte

Agguato a Gioia Tauro
Ucciso incensurato
forse per errore

Domenico Condoluci, di 46 anni. Nel momento dell'agguato, era al posto di guida della sua auto che aveva appena parcheggiato nel garage di casa. Pare che però l'obiettivo dei killer fosse il fratello.

gioia tauro

Un incensurato, Domenico Condoluci, di 46 anni, è stato ucciso la scorsa notte in un agguato a Gioia Tauro, nel Reggino. Condoluci, nel momento dell'agguato, era al posto di guida della sua auto che aveva appena parcheggiato nel garage di casa. A sparare è stata una persona armata di fucile caricato a pallettoni. Sull'omicidio indaga il commissariato di Gioia Tauro della polizia di Stato che, riguardo al movente, non esclude alcuna ipotesi.

Era forse il fratello di Domenico Condoluci l'obiettivo dei killer di Gioia Tauro. L'ipotesi che viene fatta dalla polizia trae, infatti, origine dal fatto che il fratello di Condoluci, Fabio, ha precedenti per tentato omicidio e altri reati ed ha avuto contrasti in passato con alcune persone per questioni d'interesse.(ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi