Lavoro

Ex Gdm, chiesto sequestro
dei punti vendita

Il commissario si rivolge al Tribunale in attesa dell’accordo con Eurologistick e annuncia: «Non darò un solo euro neanche sotto tortura». Si attendono novità dall’Unione Europea e dai ministeri sul mutuo e sugli aiuti di Stato.

Ex Gdm, chiesto sequestro 
dei punti vendita

Un mutuo con la banca da 16 milioni di euro, l’intenzione di mantenere l’azienda unita per non farle perdere l’a p p e t i b i l ità sul mercato e un ricorso al tribunale civile di Reggio per ottenere il sequestro dei punti vendita dell’ex Gdm, ancora in possesso di Eurologistick, confidando però nel frattempo in una soluzione bonaria con quest’ultima, mantenere in blocco il personale dentro Gdm dopo il superamento della difficile fase dello spezzettamento (Gdm-Eurologistick). Queste le idee per il rilancio del gruppo dell’ex Gdm spiegate nel corso di una conferenza stampa dal commissario Marcello Parrinello, incaricato dal ministero dello Sviluppo Economico di gestire la fase di amministrazione straordinaria della società. A lungo Parrinello si è soffermato proprio sul complesso rapporto con l’Eurologistick che fino a luglio scorso era titolare
di un contratto di fitto di un ramo d’azienda dopo l’autorizzazione del tribunale di Milano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi