REGGIO CALABRIA

Una giovane romena minacciata
per un rapporto sessuale

Arrestato dalla Polizia l'autore con anche le accuse di tentata violenza, danneggiamento e resistenza

polizia reggio

Una delle volanti della Polizia davanti alla Questura

Aveva chiamato un amico per chidere disperatamente aiuto. Una cittadina romena è stata minacciata da un suo connazionale.
I fatti si sono verificati la scorsa notte,  quando il personale delle Volanti interveniva sul posto indicato dall'amico a cui la ragazza si era rivolta, trovavano effettivamente la  donna in preda al panico  che riferiva loro che tale  Pandele Marin  cl. 1978, dopo averla attirata presso la sua abitazione,   l’aveva minacciata  mediante un’arma ad aria compressa, verosimilmente modificata, al fine di costringerla ad una prestazione sessuale, quindi  l’aveva  chiusa in  casa a chiave,  e per impedirle di allontanarsi aveva tagliato due pneumatici della sua autovettura.
Alla vista delle Polizia, il Pandele cercava di occultare l’arma e allontanarsi,  ma veniva prontamente  bloccato dagli agenti, peraltro  non senza difficoltà stante la violenta reazione avuto dall’uomo che  reagiva spintonando ed opponendo resistenza.
Accompagnato in Questura,    veniva  tratto in arresto per i reati di minaccia grave, sequestro di persona, danneggiamento, tentata violenza sessuale, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi