S. Stefano d'Aspromonte

Intimidazione al sindaco, la solidarietà di Caridi

L'assessore alle attività produttive della Regione Calabria Antonio Caridi, esprime fermo sdegno e forte preoccupazione per l'ennesimo atto intimidatorio che ha colpito il sindaco Michele Zoccali.

michele zoccali S.Stefano d'Aspromonte

L'assessore regionale alle attività produttive Antonio Caridi - informa una nota dell'ufficio stampa della Giunta - esprime fermo sdegno e forte preoccupazione per l'ennesimo atto intimidatorio che ha colpito il sindaco di Santo Stefano d'Aspromonte (Reggio Calabria) Michele Zoccali. L'assessore manifesta affettuosa e solidale vicinanza "al sindaco ed all'uomo valente professionista, unitamente alla condanna per il vile gesto che colpisce l'intera famiglia. L'inqualificabile gesto che ha colpito il sindaco di Santo Stefano d'Aspromonte - prosegue - non deve però comportare il minimo cedimento rispetto alle logiche mafiose che tentano di intimidire chi presta il proprio impegno quotidiano nelle istituzioni e nella società civile. Spero che Zoccali prosegua nell'azione di rinnovamento portata avanti in questi anni, pur in un contesto territoriale che presenta rilevanti difficoltà. Auspico, pertanto, che le forze dell'ordine e la magistratura sapranno fare piena luce su questi episodi che non possono e non debbono arrestare il processo rinascita culturale e di sviluppo economico e sociale, al quale i calabresi non intendono rinunciare. Esprimo, infine, il pieno sostegno personale ed istituzionale al sindaco Zoccali, con l'impegno ad attivare ogni possibile sforzo in difesa del diritto e della democrazia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi