gallico

Visita ambasciatore
albanese

Protagoniste della serata le tradizioni del territorio gallicese, gli antichi mestieri, i curiosi aneddoti legati ad alcuni cognomi reggini di chiara origine albanese ed ancora la lavorazione, la produzione, l'importanza nella cosmesi e nella farmacologia del bergamotto, l’oro verde del reggino

ambasciatore albanese gallico

Visita dell'ambasciatore della repubblica di Albania presso la Santa Sede ed il sovrano Militare Ordine di Malta, Rrok Logu, a Gallico. Protagoniste della serata le tradizioni del territorio gallicese, gli antichi mestieri, i curiosi aneddoti legati ad alcuni cognomi reggini  di chiara origine albanese ed ancora la lavorazione, la produzione, l'importanza nella cosmesi e nella farmacologia del bergamotto, l’oro verde del reggino. “Questo incontro rappresenta un ponte nuovo di amicizia tra il popolo calabrese e quello albanese- ha commentato l'ambasciatore – e con questo riconoscimento non state onorando solo me ma tutti gli albanesi che con la terra calabrese hanno un profondo legame storico, come testimoniato dalle tante comunità di cultura Arbereshe perfettamente radicate nella vostra Regione".

Un momento particolare avvalorato dalla consegna da parte del rappresentante del consiglio regionale, Giuseppe Giordano, di una medaglia raffigurante la Testa del Filosofo e di una pubblicazione sulla Calabria. L'evento si è concluso con la visita presso il "Parco della Mondialità" di Gallico superiore un vero e proprio monumento all'incontro tra le diverse culture e di cui l'ambasciatore Logu si è detto entusiasta dell’alto significato di ciò che il Parco rappresenta, uno straordinario  segno di fratellanza e di unione tra i popoli. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi