CALABRIA

Sanità, forti criticità nel patrimonio delle Asp

Presentata al Consiglio regionale la relazione del comitato di controllo contabile

Sanità, forti criticità nel patrimonio delle Asp

Palazzo Campanella sede del Consiglio regionale

Patrimonio edilizio sconosciuto, immobili non risultanti al Catasto, dati sugli edifici mancanti o confusi.

C'è una sorta di "buco nero" nella sanità calabrese: il patrimonio. Molte criticità registrate dal comitato regionale di controllo che dopo due anni ha illustrato il documento nel corso di una conferenza stampa al Consiglio Regionale. Ci sono tutti i numeri suddivisi per Aziende sanitarie provinciali e aziende ospedaliere.

«Il problema più urgente da risolvere – si legge nella relazione commissariale – è la non utilizzazione. Infatti sono numerosi gli immobili abbandonati, vandalizzati e sottoposti a un inarrestabile degrado e deterioramento. È indispensabile quindi la valorizzazione del patrimonio, attraverso la ristrutturazione, il reimpiego o la sua alienazione, in introiti finalizzati a finanziare attività istituzionali».

Per questo i membri dell'organismo speciale hanno sollecitato immediati provvedimenti a tutti i vertici aziendali. Domani sull'edizione cartacea, tutti i numeri e le schede con ampi servizi regionali e locali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi