narcotraffico

Reggino latitante
catturato in Bolivia

I Carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria hanno individuato dove si nascondeva il latitante e l'hanno segnalato all'Interpool. Alessandro Maria Maesano, ricercato dal 2007 e destinatario di un ordine di carcerazione della Procura generale di Reggio Calabria, deve scontare la condanna a 14 anni

Reggino latitante
catturato in Bolivia

Un latitante, Alessandro Maria Maesano, 33 anni, di Reggio Calabria, è stato arrestato a Santa Cruz (Bolivia) dalla Fuerza Especial de la Lucha contra el Narcotrafico (Felcn). I Carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria hanno individuato dove si nascondeva il latitante e l'hanno segnalato all'Interpool. Maesano si stava recando ad una festa quando sono intervenuti gli agenti della Felcn e lo hanno arrestato. Il latitante, alla vista della polizia ha tentato di fuggire ma è stato bloccato ed arrestato. Al momento dell'arresto Maesano era in possesso di un passaporto con false generalità. Maesano, ricercato dal 2007 e destinatario di un ordine di carcerazione della Procura generale di Reggio Calabria, deve scontare la condanna a 14 anni di reclusione per detenzione e traffico di sostanze stupefacenti. L'uomo è coinvolto in una serie di inchieste sul narcotraffico tra cui l'operazione chiamata 'Il ragno' compiuta nel 2009. Nel 2010, inoltre, è stato indagato nell'inchiesta chiamata 'Trovador'.(ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi