REGGIO CALABRIA

Digitale terrestre
crea problemi a RTV
Dipendenti "congelati"

La Tv reggina ha sospeso le trasmissioni, chiuso gli stabilimenti e mandato a casa i dipendenti con effetto immediato. Lo ha reso noto l'amministratore unico della società, Eduardo Lamberti-Castronuovo. Motivo della drastica decisione, l'assegnazione delle frequenze

Reggio TV

"Rtv sospende le trasmissioni, chiude gli stabilimenti e manda a casa i dipendenti con effetto immediato. La società lo comunica con profondo sgomento". Lo rende noto l'Amministratore unico della società, Eduardo Lamberti-Castronuovo. "La decisione - prosegue la nota - è stata assunta dopo aver constatato che nel passaggio al digitale è stata assegnata una frequenza incompatibile con la normale ricezione da parte di tutti gli utenti del territorio. Dopo aver conquistato una posizione di grande prestigio nell'assegnazione del numero progressivo 14 grazie al numero di dipendenti, al capitale sociale e ad altri parametri oggettivi gli è stato assegnato un canale, il 45, assolutamente non idoneo perché assegnato ad altra emittente in Sicilia e per questo interferente. A parere dell' Amministratore Unico tale assegnazione non risponde a nessun quesito di merito ma ad un criterio incomprensibile e non certo meritocratico". "Rtv - è aggiunto nella nota - riprenderà le trasmissioni e riaprirà la sede solo dopo che la giustizia e la correttezza avranno avuto il sopravvento con l'assegnazione di una frequenza praticabile, inoltre Rtv annuncia la presentazione di una denuncia all'Autorità Giudiziaria perché appuri se i criteri adottati dal Ministero siano stati oggettivi o meno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi