Milazzo

Esalazioni killer,
muoiono due anziani

Una coppia di anziani coniugi è morta la nella propria abitazione di via della Concordia a Milazzo uccisi dalle esalazioni sprigionate dalla cappa della cucina che si era incendiata per un corto circuito. La Procura di Barcellona ha aperto un’inchiesta

 coniugi scolaro grassi - milazzo

Potrebbe essere stato un tragico incidente domestico a causare la morte di una coppia di anziani coniugi nella loro abitazione di  Milazzo. Ma gli inquirenti non trascurano alcuna pista compresa quella dolosa.  Giovanni Scolaro, 79 anni e Michela Grassi, 76 sono stati uccisi dalle esalazioni provocate dall’incendio della cappa della cucina forse causato da un corto circuito.  Scoprire i corpi senza vita stamattina alle 10,30 sono stati VVF avvisati dai nipoti che abitano al pian terreno. Preoccupati per non averli visti uscire di casa come tutte le mattina all’alba per recarsi in campagna hanno bussato alla porta dell’abitazione. Non avendo ricevuto risposta hanno avvertito i Vigili del fuoco. Quando i pompieri sono entrati in casa hanno trovato i corpi dei due anziani nella stanza da letto. Il marito, avvertite le prime esalazioni, era riuscito ad alzarsi, ha tentato di svegliare la moglie ma si è sentito male ed ha perso i sensi. E mentre in cucina la cappa continuava lentamente a bruciare e l’ambiente si saturava  completamente  a causa delle finestre sbarrate i due anziani sono morti.

Ora il sostituto procuratore di Barcellona, Francesco Massara ha aperto un’inchiesta disponendo il sequestro dell’immobile. Il magistrato ha conferito al medico legale, Elvira Ventura l’incarico per eseguire l’autopsia sui due corpi. Il lavoro degli inquirenti e degli uomini del  Commissariato di Milazzo punta a stabilire se non vi siano responsabilità di terzi nella morte della coppia di coniugi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi