Paola

Atto vandalico
in comune.
Asportati documenti e computer

Ignoti la notte scorsa sono entrati nella sede municipale. Devastati gli uffici, trafugati documenti. Sul posto gli agenti della scientifica. Il tutto alla vigilia della dichiarazione di dissesto finanziario.

vandalismo comune di paola

scientifica al lavoro nel comune di Paola

Inquietante la scena che siè presentata stamani ai dipendenti del comune di Pola. Corridoi, uffici devastati, suppellettili e documenti a terra. Ignoti la notte scorsa si sono introdotti dopo aver sfondato una finestra blindata su cui sono rimaste impronte e macchie ematiche prontamente rilevate dagli agenti della scientifica del commissariato della cittadina tirrenica. Una volta dentro Palazzo S.Agostino  hanno messo a soqquadro tutte le stanze, soprattutto quella dell'assessore al bilancio, dell'ufficio ragioneria e l'archivio portando via documenti e computers.  E' il quarto raid dall'insediamento della nuova amministrazione comunale. Secondo il sindaco, Basilio Ferrari che si è immediatamente recato in comune questo episodio non può essere considerato un semplice atto di vandalismo, è segno evidente di un conflitto sociale in atto legato alla situazione di dissesto finanziario del comune. Non è escluso che i documenti asportati e i computer possano essere relativi alla procedura di dichiarazione del dissesto che il comune si appresta a fare. Stasera era in programma una apposita riunione del consiglio comunale ovviamente rinviata. Ingenti i danni. Impossibile al momento quantificarli e soprattutto appurare quali documenti manchino. "Questo non ci fermerà - ha detto il sindaco - le procedure del dissesto andranno avanti anche perchè sono obbligate". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi