AIELLO CALABRO

Incidente sul lavoro
Cede pedana
muore 36enne

A perdere la vita l'operaio Battista Rocchetta. Lascia moglie e tre figli. La procura di Paola ha aperto un'inchiesta.

Aiello Calabro
Incidente sul lavoro ad Aiello Calabro, centro della costa tirrenica del cosentino. A perdere la vita Battista Rocchetta, trentasei anni.  Da tempo prestava servizio presso una locale azienda boschiva, dove svolgeva diversi compiti. Per cause che dovranno essere appurate dalle forze dell’ordine il sistema meccanico che reggeva la pedana mobile utilizzata per l’accesso dei mezzi cingolati sui camion ha avuto un cedimento improvviso e per Battista Rocchetta, che si trovava al di sotto della pedana, non è stato possibile evitare l’impatto. La pedana mobile si è sganciata dalla sua sede naturale, colpendo con violenza la testa del giovane. Sono stati gli amici ed i colleghi di lavoro a rendersi conto della gravità dell’accaduto, allertando con immediatezza i mezzi di soccorso. Sul posto sono prontamente giunti i sanitari del 118 che hanno disposto il trasferimento dell’uomo ancora in vita presso l’ospedale civile di Cosenza. Grazie all’elisoccorso la distanza con il capoluogo bruzio è stata coperta in pochissimi minuti, consentendo ai chirurghi del nosocomio di tentare un disperato intervento. Battista Rocchetta si è spento durante l’operazione, lasciando la moglie Angela ed i suoi tre figli.I Carabinieri hanno provveduto ad effettuare tutti i rilevamenti sul caso, trasmettendo gli atti alla Procura della Repubblica di Paola che ha aperto un fascicolo su quanto accaduto.
Maggiori dettagli oggi nell'edizione cartacea della Gazzetta del Sud.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi