centrale del mercure

Comitato per l'apertura
ricevuto in Conferenza

Ricevuto nella Conferenza dei Servizi avviata dalla Regione Calabria, il presidente del Comitato per la riattivazione della Centrale del Mercure, Antonio Domenico Derenzo. "Speriamo nell' agognata entrata in esercizio della centrale"

centrale del mercure

"Siamo stati ricevuti oggi nella Conferenza dei Servizi avviata dalla Regione Calabria e che dovrebbe portare, ci auguriamo in tempi brevi, alla tanto agognata entrata in esercizio della centrale Enel del Mercure. Sono cominciate le audizioni di tutte le parti interessate ed è finito il tempo delle chiacchiere". Lo afferma, in una nota, il presidente del Comitato per la riattivazione della Centrale del Mercure, Antonio Domenico Derenzo. "Sì perché in Conferenza dei servizi - aggiunge - si discute di bontà tecnica del progetto, di dati scientifici e di rispetto dell'ambiente. Tutte cose già ampiamente discusse e rispetto alle quali non ci aspettiamo grosse novità. Questo proprio perché già in passato tutti gli enti e le istituzioni coinvolte si sono già espresse favorevolmente rispetto alla centrale rinnovabile a biomasse vergini del Mercure. Nel tempo si sono addirittura aggiunti nuovi studi che ribadiscono scientificamente e tecnicamente l'assenza di pericoli per la salute e per l'ambiente derivanti dal funzionamento dell'impianto del Mercure ed i pareri positivi della Comunità Europea. Quest'estate anche il Ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, a cui va il ringraziamento del Comitato per la riattivazione della centrale, si è espresso a favore del progetto considerato importante non solo sul piano occupazionale ma anche per la salvaguardia dei boschi e la prevenzione degli incendi nel territorio. Non ci stupisce invece che i Comuni di Rotonda e Viggianello abbiano disertato la Conferenza dei servizi. In conferenza bisogna porta concretezza e non timori frutto della fantasia o alimentati ad arte per andare incontro agli interessi di chissà chi". "Noi del Comitato per la riattivazione della Centrale Enel del Mercure - conclude la nota - guardiamo, invece, ai fatti: questa centrale è un'opportunità alla quale non possiamo permetterci di rinunciare. Per il bene del territorio e per quello delle mille famiglie che da dieci anni aspettano l'entrata in esercizio della centrale". (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi