Chinnici (Pd): potenziato il sistema informatico di Schengen

Chinnici (Pd): potenziato il sistema informatico di Schengen

BRUXELLES - "Una fondamentale base giuridica per il potenziamento anche infrastrutturale dei sistemi informativi dell'UE su larga scala finalizzati alla sicurezza e per rendere sempre più efficace l'accesso delle autorità nazionali alle informazioni, assicurando un alto livello di tutela dei diritti e della privacy". Così l'eurodeputata Pd Caterina Chinnici commenta in una nota il nuovo regolamento dell'agenzia Eu-Lisa approvato oggi a Strasburgo dalla plenaria del Parlamento Europeo.

 

 

La nuova regolamentazione amplia e rafforza il mandato dell'Agenzia europea Eu-Lisa che gestisce in particolare il sistema informatico di Schengen SIS, e crea le condizioni legali per includervi anche tutti i sistemi più recenti e in corso di aggiornamento tra cui il VIS (Visa Information System), l'EES (Entry/Exit System), l'ETIAS (European Travel Information and Authorisation System) e ancora Eurodac e Dublinet. Tra le disposizioni più importanti approvate, quella che impegna eu-Lisa a sviluppare l'interoperabilità tra i singoli sistemi, una norma sollecitata dall'eurodeputata siciliana.

 

 

"L'interoperabilità tra i sistemi - spiega Chinnici - permetterà alle autorità nazionali che consultano un database di sapere se informazioni pertinenti all'oggetto della ricerca sono presenti anche in altri database per i quali la normativa europea autorizza questo collegamento. Il rafforzamento del mandato della Eu-Lisa - conclude l'eurodeputata Pd- è un passaggio molto importante, considerata la rilevanza che questi sistemi informativi hanno nella gestione e nel controllo delle frontiere esterne dell'Unione, essenziali per il corretto funzionamento dell'area Schengen. Inoltre nel regolamento è stato inserito un solido rinvio alla normativa europea sul data protection".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi