Regioni marittime, più risorse a trasporti territori

Regioni marittime, più risorse a trasporti territori

BRUXELLES - La proposta della Commissione Ue per ridisegnare lo strumento a supporto delle infrastrutture di trasporti, energia e digitale (Connecting Europe Facility, Cef) "non riuscirà a migliorare l'accessibilià delle regioni". La Conferenza delle regioni periferiche e marittime d'Europa (Crpm), di cui è vicepresidente il governatore toscano Enrico Rossi, boccia il testo presentato nei giorni scorsi dall'esecutivo comunitario che adatta il Cef al bilancio Ue 2021-2027.

 

La Crpm "è preoccupata" dal fatto che lo strumento avrà a disposizione solo il 2% delle risorse del budget comunitario (escludendo i soldi riservati alla mobilità militare), "nonostante il bisogno di infrastrutture per migliorare l'accessibilità delle regioni periferiche e marittime". Sono considerati aspetti positivi della proposta della Commissione "l'alta priorità data ai trasporti sostenibili e intelligenti, così come l'aumento delle risorse per la rete di trasporto Ten-T", ma "è allarmante che il miglioramento dell'accessibilità dei territori non sia ancora considerato un obiettivo prioritario", scrive la Crpm in una nota.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Tragedia in autostrada, due vittime

Tragedia in autostrada, due vittime

di Emanuele Cammaroto - Pasquale Prestia