Giovani agricoltori Ue, 'aiuti veri o aree rurali a rischio'

Giovani agricoltori Ue, 'aiuti veri o aree rurali a rischio'

BRUXELLES - Senza affrontare seriamente il problema del rinnovamento generazionale "l'agricoltura europea perderà la sua diversità". Così il presidente della Confederazione giovani agricoltori Ue (Ceja), Jannes Maes, si è rivolto ai ministri dell'agricoltura dei Ventotto riuniti in un consiglio informale a Sofia. Maes ha chiesto ai ministri di battersi per un bilancio adeguato della Pac con "misure vincolanti" a sostegno degli imprenditori agricoli under 40.

 

Senza "misure concrete - ha proseguito Maes - l'agricoltura europea non potrà trarre vantaggio dall'approccio imprenditoriale, dalla consapevolezza ambientale e dalla mentalità aperta all'innovazione che la nostra generazione può portare nel settore, danneggeranno ulteriormente il tessuto sociale ed economico delle zone rurali". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Tragedia in autostrada, due vittime

Tragedia in autostrada, due vittime

di Emanuele Cammaroto - Pasquale Prestia