Migranti: Ferrara (M5S), riforma Dublino è presa in giro

Migranti: Ferrara (M5S), riforma Dublino è presa in giro

ROMA - "Dall'Europa ci aspettiamo grande serietà. L'Italia farà la sua parte garantendo tempi brevi e certi per le procedure delle domande di richiesta d'asilo, gli Stati membri tuttavia non devono fare i furbi spacciando per salvifica la riforma del regolamento di Dublino che invece, così come si sta prefigurando, appare come una trappola. È finito il tempo delle prese in giro". E' quanto scrive in una nota l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Laura Ferrara.

 

 

"Il dialogo con l'Europa deve partire accelerando l'approvazione definitiva del regolamento che stabilisce una procedura comune di protezione internazionale nell'Unione, un testo scritto dal Movimento 5 Stelle che ha già avuto il via libera del Parlamento europeo. Grazie a questo regolamento - osserva Ferrara - impiegheremo solo sei mesi per valutare una domanda di protezione internazionale, ci sarà una riduzione del carico burocratico per i Paesi di primo ingresso e taglieremo il cordone ombelicale che lega la criminalità organizzata con la gestione dei centri di accoglienza".

 

 

"Tuttavia, siamo preoccupati per la posizione che sta prevalendo in Consiglio sulla riforma del regolamento di Dublino perché volta le spalle all'Italia. Le dichiarazioni della Merkel devono fare seguito ad azioni concrete. Ci aspettiamo - conclude l'europarlamentare - solidarietà piena e cioè ricollocamenti obbligatori ed automatici, senza filtri e controlli preventivi sul merito della domanda di protezione internazionale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Tragedia in autostrada, due vittime

Tragedia in autostrada, due vittime

di Emanuele Cammaroto - Pasquale Prestia