Ue propone telecamere per ridurre rigetti in mare

Ue propone telecamere per ridurre rigetti in mare

BRUXELLES  - Telecamere sui pescherecci per ridurre il rigetto in mare e obbligo di resoconti digitali sulle catture estesi a tutti i vascelli, anche per la piccola pesca, sistemi di tracciamento per tutte le navi e registrazione delle catture anche per la pesca ricreativa. Sono alcune delle proposte per rafforzare l'applicazione dei controlli sulla pesca nell'Ue presentate oggi dalla Commissione europea.

 

Le misure, che dovranno essere discusse con Europarlamento e Consiglio, comprendono anche la segnalazione della perdita di reti in mare e criteri armonizzati per l'applicazione delle sanzioni in tutti i Paesi membri dell'Ue. Oltre che migliorare i controlli già vigenti, il progetto della Commissione ha l'obiettivo di sostenere l'effettiva attuazione dell'obbligo di sbarco delle catture indesiderate, che entrerà pienamente in vigore a partire dal prossimo anno. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Tragedia in autostrada, due vittime

Tragedia in autostrada, due vittime

di Emanuele Cammaroto - Pasquale Prestia