Fondi Ue: Giuffrida (Pd), serve cambio passo sostegno regioni

Fondi Ue: Giuffrida (Pd), serve cambio passo sostegno regioni

STRASBURGO - C'è l'esigenza di un 'cambio di passo' nelle politiche di coesione in favore delle regioni più svantaggiate. Questa l'indicazione che, secondo la relatrice Michela Giuffrida (Pd), l'europarlamento ha voluto dare oggi a Commissione e Consiglio Ue approvando a larghissima maggioranza la relazione sulle aeree più povere.

Nel corso di una conferenza stampa svoltasi dopo il voto, Giuffrida si è detta convinta che raccomandazioni, condizionalità macroeconomica, vincoli "non devono essere" tali da trasformarsi poi in uno "strumento punitivo nei confronti di quelle che fra tutte dovrebbero essere le regioni più sostenute e supportate dall'Ue". Giuffrida ha sottolineato che "si tratta di 47 regioni suddivise in otto stati membri per un totale di tre milioni di persone, che più di tutte si aspettano un aiuto dall'Europa". Tra queste anche il Mezzogiorno in Italia. Per questo, ha concluso l'europarlamentare, "dobbiamo provare a sostenerle per trovare il vero spirito della coesione, che è quello della solidarietà".

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Gambizzato nella notte

Gambizzato nella notte

di Sebastiano Caspanello