Migranti: utilizzare politica di coesione per integrazione

Migranti: utilizzare politica di coesione per integrazione

BRUXELLES  - "Bisogna lavorare per modificare i regolamenti comunitari e offrire l'opportunità di utilizzare risorse che la politica di coesione mette a disposizione anche per politiche di integrazione. Non per l'emergenza, l'emergenza è una politica che si deve affrontare con altre forme e altri sistemi". Così ha dichiarato l'eurodeputato Pd Andrea Cozzolino durante il seminario che ha organizzato al Parlamento europeo 'Sud, Migrazione, Capolarato'.

 

"Utilizzare risorse comunitarie serve anche a ricostruire una dimensione civile, sociale e economica in territori totalmente abbandonati", ha aggiunto Cozzolino, citando l'esempio del modello di integrazione portata avanti a Riace con gli SPRAR, Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati, per consentire il ripopolamento di comunità abbandonate. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi