Rom: Affronte (Verdi), non accettabili razzismo e odio

Rom: Affronte (Verdi), non accettabili razzismo e odio

STRASBURGO  - "Che Salvini rappresentasse un partito xenofobo e razzista era cosa nota. Non possiamo stupirci se in pochi giorni ha attaccato le famiglie omosessuali, i migranti e i rom. Vuole far credere alla gente che i problemi vengano dai 'diversi', li vuole identificare come nemici e capri espiatori". Così l'eurodeputato dei Verdi Marco Affronte al dibattito in aula alla Plenaria a Strasburgo sulle dichiarazioni di Matteo Salvini sui rom.

 

"Il problema è che quando ha proclamato che farà un censimento dei rom aggiungendo che 'purtroppo quelli italiani ce li dobbiamo tenere', la reazione di indignazione non è stata abbastanza forte. E non lo è stata perché stiamo perdendo i nostri valori, quelli fondanti dell'Europa Unita".

 

Affronte ha poi aggiunto: "Non è un caso che la lettera che ho rivolto al Presidente Tajani, sottoscritta dai Presidenti di 4 gruppi politici e da decine di europarlamentari di 5 raggruppamenti, sia rimasta inascoltata. Avevamo solo chiesto che prendesse ufficialmente posizione per ribadire uno dei principi fondanti della nostra Europa: Uniti nella diversità, che è il nostro lemma. E invece niente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi