Xylella, è ufficiale il deferimento dell'Italia alla Corte Ue

Xylella, è ufficiale il deferimento dell'Italia alla Corte Ue

BRUXELLES - La Commissione europea ha ufficializzato il deferimento dell'Italia alla Corte Ue per non aver adottato le misure necessarie per fermare la diffusione del batterio xylella fastidiosa in Puglia. "Il calendario di azioni trasmesso dall'Italia - si legge in una nota dell'Esecutivo Ue - non è stato ritenuto efficace per garantire l'immediata rimozione degli alberi infetti", come previsto dalla decisione adottata dall'Ue nel 2015. "La mancanza di misure adeguate - conclude la nota - aumenta il rischio di un'ulteriore diffusione dell'organismo al di fuori dell'attuale zona delimitata".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi