Al festival di Ventotene il 'Trattato dei giovani europei'

Al festival di Ventotene il 'Trattato dei giovani europei'

ROMA - Un impegno scritto sui diritti fondamentali dell'individuo, una sorta di 'Rights Compact', come è stato battezzato dai promotori, per sensibilizzare le istituzioni europee a rafforzare l'integrazione tenendo conto delle istanze dei giovani. E' il Trattato dei Giovani Europei, redatto dai 140 studenti arrivati da tutta Europa per il Ventotene Europa Festival, organizzato dall'associazione non profit Nuova Europa. Il testo, una ventina di articoli, è stato consegnato ai vertici della Commissione Europea in Italia al termine del summit nell'isola. "Ci siamo incontrati a Ventotene spinti da un unico obiettivo: far sentire la nostra voce - si legge nel documento - . Pace, diversità per l'unità, accoglienza, uguaglianza, democrazia, comunicazione tra le forze europee, informazione e partecipazione, un'Europa più giovane, libertà di parola, frontiere libere e protette, solidarietà, coscienza ecologica, rispetto sono i temi su cui ci siamo confrontati e che abbiamo declinato nella dichiarazione in un percorso condiviso di riflessioni e proposte".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Natalina tornava dal lavoro

Natalina tornava dal lavoro

di Salvatore De Maria