Ema: oggi richiesta accesso atti Ue, 15 giorni per rispondere

Ema: oggi richiesta accesso atti Ue, 15 giorni per rispondere

BRUXELLES - Sono state depositate fisicamente oggi a Bruxelles, da parte dell'avvocato Francesco Sciaudone managing partner di Grimaldi Studio Legale a nome del sindaco del Comune di Milano Beppe Sala, le richieste di accesso agli atti sull'Ema alla Commissione Ue e di petizione e audizione davanti alla commissione ambiente all'Europarlamento. Il Segretariato generale della Commissione Ue ha comunicato che dovrà rispondere entro 15 giorni. L'obiettivo è infatti quello di acquisire informazioni su quanto proposto originariamente dall'Olanda per la sede dell'Ema nella sua candidatura rispetto a quanto è ora in corso d'opera ad Amsterdam. Al momento le istituzioni Ue non si sono ancora costituite nelle cause italiane avviate davanti ai giudici Ue. Il Consiglio ha tempo sino al 20 febbraio per costituirsi in giudizio con i suoi legali per quanto riguarda la richiesta di sospensiva di Milano del trasferimento dell'Ema da Londra ad Amsterdam. Non è tuttora stata stabilita una data per l'udienza davanti al Tribunale Ue.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi