Denver

Si traveste da "cattivo" di Batman
e uccide 12 persone: arrestato

E' di dodici morti il bilancio di una sparatoria avvenuta a Denver, in Texas, al termine della prima cinematografica di 'The Dark Knight Rises', l'ultimo film della serie dedicata a Batman: lo ha riferito un'emittente radiofonica locale.

Si traveste da "cattivo" di Batman
e uccide 12 persone: arrestato

Ha un nome il killer di Denver: e' un giovane 24enne di nome James Holmes, abitante del posto.
La notizia arriva dalle emittenti americane. Intanto e' anche cambiato il bilancio: le autorita' lo hanno corretto al ribasso, spiegando che i morti sono stati 12.
Le tv locali hanno anche mostrato un video registrato dall'alto della polizia che ispeziona l'appartamento del giovane, distante appena 8 km dal luogo della strage, il 16th Century Movie Theater, una multisala di Aurora, sobborgo della cittadina americana: Holmes avrebbe detto alla polizia di avere esplosivo all'interno.

Il 24enne - riferisce l'Abc - abita nella parte nord della cittadina, in via Parigi, tra la 16esima e la 17esima strada. Gli agenti hanno perquisito la casa e fatto evacuare i condomini in via precauzionale.

LA MADRE DEL KILLER, AVETE PRESO LA PERSONA GIUSTA

"Avete preso la persona giusta": lo ha detto all'emittente Abc una signora di San Diego che si e' presentata come la madre di James Holmes. Non e' chiaro, pero', cosa intendesse la donna, che e' apparsa molto preoccupata per un eventuale coinvolgimento del figlio. La signora ha spiegato che si era svegliata da poco e non era a conoscenza dell'accaduto e ha aggiunto di non essere ancora stata contattata dalle autorita'.
"Devo chiamare la polizia, devo recarmi in Colorado", ha concluso.

 

CASA BIANCA, NESSUN "LEGAME" CON TERRORISMO

Al momento non e' emerso alcun "nesso" tra la sparatoria in Colorado e il mondo del terrorismo. E' quanto riferisce la Casa Bianca. "Al momento - ha detto il portavoce di Obama, Jay Carney, parlando con i giornalisti mentre si trova a bordo del 'Air Force One' in volo sulla Florida - non riteniamo ci sia un nesso apparente con il terrorismo". Il presidente Obama, appreso della strage di Denver, ha deciso di sospendere la campagna elettorale che stava conducendo in Florida e di ritornare a Washington dopo un ultimo discorso che terra' a Fort Myers, durante il quale Obama parlera' della tragedia avvenuta nel Colorado. OBAMA,

VITA FRAGILE; CONTA COME TRATTIAMO ALTRI

Il presidente Usa, Barack Obama - che ha interrotto la campagna elettorale per rendere omaggio alle vittime di Denver - nel suo discorso alla nazione da Fort Myers, ha chiesto un minuto di silenzio non solo per le 12 persone morte alla premiere dell'ultimo capitolo della saga di Batman, ma per tutte le vittime di episodi di violenza e ha pero' colto l'occasione per una riflessione sul senso della vita. "Sono morti madri, padri che amavano ed erano amati; mariti, mogli, fratelli, figli e figli che avevano speranze per il futuro e non si sono realizzate". "Purtroppo - ha aggiunto - questa tragedia ci ricorda che la vita e' molto fragile, che il nostro tempo qui e' limitato e prezioso e che quello che e' importante non sono le inezie che spesso ci distraggono, ma come scegliamo di trattarci l'uno con l'altro; e come ci amiamo. E alla fine del giorno quello che ricorderemo sara' quel che abbiamo fatto per gli altri".

APPARTAMENTO HOLMES IMBOTTITO DI ESPLOSIVO

L'appartamento di Holmes e' imbottito di esplosivo. Lo ha riferito il capo della polizia di Aurora, il sobborgo del capoluogo del Colorado dove e' avvenuta la strage. La polizia sta cercando di capire come disinnescare i materiali esplosivi e infiammabili che sono accatastati nella casa, che appaiono essere "molto sofisticati" e che potrebbero richiedere "diverse ore, se non giorni" per il disinnesco.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi