Scandali reali

La duchessa Kate
e i "fantasmi" di Diana

"Questo incidente ricorda i peggiori eccessi della stampa e dei paparazzi durante la vita di Diana, principessa del Galles, ed è per questo ancor di più doloroso per il Duca e la Duchessa". L'inusuale comunicato al vetriolo emesso dal palazzo di St James ha evocato nero su bianco il fantasma di Lady D.

La duchessa Kate
e i "fantasmi" di Diana

Lady Diana e Kate Middleton

"Questo incidente ricorda i peggiori eccessi della stampa e dei paparazzi durante la vita di Diana, principessa del Galles, ed è per questo ancor di più doloroso per il Duca e la Duchessa". L'inusuale comunicato al vetriolo emesso dal palazzo di St James ha evocato nero su bianco il fantasma di Lady D. Lo scenario da 'stato di crisi' si é insomma palesato dopo anni di luna di miele tra la stampa e la casa reale britannica: la tregua imposta d'imperio da Sua Maestà - nessuno tocchi i miei nipoti - si è dunque incrinata. Le coincidenze e i ricorsi sono d'altra parte tanti.
 Intanto Buckingham Palace è appena uscito dalla tempesta Harry nudo a Las Vegas. Il caso è diverso, ma le immagini senza veli del terzo erede al trono in linea diretta hanno fatto comunque il giro del mondo e - cosa ancor più preoccupante per i reali - sono approdate sul Sun di Rupert Murdoch. C'é di più. Lo scoop di Closer avviene poco dopo lo scadere del 15esimo anniversario della tragedia del tunnel dell'Alma - 31 agosto 1997 - in cui Lady D perse la vita braccata da uno sciame di paparazzi. Il Times, non a caso, ha subito pubblicato un vecchio articolo in cui la Casa Reale chiedeva ai giornalisti di contenersi e di rispettare la privacy della giovane Diana. "Sembra che in questi ultimi 31 anni non si sia imparato niente", ha commentato caustico il quotidiano. Il timore - come ha dichiarato al Daily Mail una fonte vicina ai reali - è che le lancette dell'orologio siano state "spostate indietro di 15 anni". Certo, le immagini private di William e Kate non sono state pubblicate nel Regno Unito ma - per adesso - solo al di là della Manica e nessun tabloid britannico sembra intenzionato a infrangere la promessa di continenza. Però l'ex guardia del corpo di Lady D, Ken Wharfe, ha consigliato a Buckingham Palace di prepararsi lo stesso a una "nuova epoca Diana" visto la popolarità di cui godono i giovani reali. "Con il matrimonio di William e Kate si sono visti chiari segni di un rinnovato interesse per questo genere di cose", ha detto all'Evening Standard. 
"Non finirà qui. Ci sarà fame di fotografie che nessuno ha perché si possono fare molti soldi". Detto questo, Wharfe ha anche 'punzecchiato' la Casa Reale. "Ora avranno le mani nei capelli perché vedono questo episodio come un fattore negativo. Ma ci sono stati molti segnali positivi per i reali negli ultimi 18 mesi. E farebbero bene a non dimenticarlo".
"Questo incidente ricorda i peggiori eccessi della stampa e dei paparazzi durante la vita di Diana, principessa del Galles, ed è per questo ancor di più doloroso per il Duca e la Duchessa". L'inusuale comunicato al vetriolo emesso dal palazzo di St James ha evocato nero su bianco il fantasma di Lady D. Lo scenario da 'stato di crisi' si é insomma palesato dopo anni di luna di miele tra la stampa e la casa reale britannica: la tregua imposta d'imperio da Sua Maestà - nessuno tocchi i miei nipoti - si è dunque incrinata. Le coincidenze e i ricorsi sono d'altra parte tanti.


 Intanto Buckingham Palace è appena uscito dalla tempesta Harry nudo a Las Vegas. Il caso è diverso, ma le immagini senza veli del terzo erede al trono in linea diretta hanno fatto comunque il giro del mondo e - cosa ancor più preoccupante per i reali - sono approdate sul Sun di Rupert Murdoch. C'é di più. Lo scoop di Closer avviene poco dopo lo scadere del 15esimo anniversario della tragedia del tunnel dell'Alma - 31 agosto 1997 - in cui Lady D perse la vita braccata da uno sciame di paparazzi. Il Times, non a caso, ha subito pubblicato un vecchio articolo in cui la Casa Reale chiedeva ai giornalisti di contenersi e di rispettare la privacy della giovane Diana.

 "Sembra che in questi ultimi 31 anni non si sia imparato niente", ha commentato caustico il quotidiano. Il timore - come ha dichiarato al Daily Mail una fonte vicina ai reali - è che le lancette dell'orologio siano state "spostate indietro di 15 anni". Certo, le immagini private di William e Kate non sono state pubblicate nel Regno Unito ma - per adesso - solo al di là della Manica e nessun tabloid britannico sembra intenzionato a infrangere la promessa di continenza. Però l'ex guardia del corpo di Lady D, Ken Wharfe, ha consigliato a Buckingham Palace di prepararsi lo stesso a una "nuova epoca Diana" visto la popolarità di cui godono i giovani reali. "Con il matrimonio di William e Kate si sono visti chiari segni di un rinnovato interesse per questo genere di cose", ha detto all'Evening Standard. 


"Non finirà qui. Ci sarà fame di fotografie che nessuno ha perché si possono fare molti soldi". Detto questo, Wharfe ha anche 'punzecchiato' la Casa Reale. "Ora avranno le mani nei capelli perché vedono questo episodio come un fattore negativo. Ma ci sono stati molti segnali positivi per i reali negli ultimi 18 mesi. E farebbero bene a non dimenticarlo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi