Giudiziaria

Condannati Bonaffini e Spartà

Per pressioni al titolare di un market della zona sud finalizzate a favorire il clan di S. Lucia inflitto un anno e otto mesi all'imprenditore Sarino Bonaffini

Condannati Bonaffini e Spartà

Si chiude con due condanne il
processo per le assunzioni “solle -
citate” dal clan di S. Lucia sopra
Contesse in un supermarket della
zona sud, la vicenda che nel 2009
vide coinvolto anche il commerciante
e costruttore Sarino Bonaffini,
al centro di recente di un imponente
sequestro preventivo di
beni per circa 450 milioni di euro.
Nel primo pomeriggio di ieri i
giudici della seconda sezione penale,
presieduta da Mario Samperi,
lo hanno condannato a un anno
e 8 mesi di reclusione, e hanno
inflitto 3 anni e mezzo al presunto
“titolare” della raccomandazione
mafiosa per l’assunzione, il 48enne
Antonino Spartà, fratello del
boss mafioso di S. Lucia sopra
Contesse, Giacomo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi