Messina

Casa Serena, Fli denuncia " 29 posti disponibili"

Lo sostengono i consiglieri comunali di Futuro e Libertà Pergolizzi, Trischitta e Canfora che hanno inviato un’interrogazione al sindaco per chiedergli di pubblicizzare la disponibilità di posti anche perché il Comune paga l’intera cifra previsto dall’appalto all’ente affidatario indipendentemente dal numero di ricoverati. Ogni anno Casa Serena costa 6 milioni e trecento mila euro

casa serena messina

A Casa Serena, la casa di riposo per anziani di Montepiselli di proprietà del Comune, vi sarebbero 28 posti letto disponibili mentre molti anziani sono costretti a ricoverarsi in strutture private, spesso in provincia, pagando rette più alte. A denunciarlo oggi i consigliere comunali di Futuro e Libertà Nello Pergolizzi, Giuseppe Trischitta e Claudio Canfora.  La gestione di Casa serena è stata affidata dal Comune ad una cooperativa per un importo di 6.300.000 euro. Il capitolato prevede un servizi residenziale per 126 ospiti autosufficienti e non, un pronto soccorso sociale ed un centro diurno per 20 utenti al giorno. Le domande di ammissione vengono presentate all’ufficio di Servizio Sociale e gli utenti devono pagare una retta all’ente affidatario. Secondo quanto sostengono i consiglieri Pergolizzi, Trischitta e Canfora attualmente a Casa Serena risulterebbero occupati solo 98 posti su 126 disponibili. E questo nonostante il Comune di Messina versi all’ente affidatario l’intera cifra prevista dalla gara d’appalto indipendentemente dal numero di ricoverati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto