MAREGROSSO

Dissequestrato manufatto, via alla demolizione

Il provvedimento sottoscritto dall’Autorità Giudiziaria. L’immobile è stato sgombrato da suppellettili e altri rifiuti

Dissequestrato manufatto, via alla demolizione

Questa mattina è stata notificata alla ditta Cattafi Francesco, la decisione di dissequestro disposta dall'Autorità giudiziaria del manufatto abusivo, di 580 metri quadrati, con la quale sarà possibile riprendere a Maregrosso le operazioni di demolizione, nell'ambito degli interventi di bonifica della zona.

Alla presenza dei militari della Guardia costiera e dell'assessore alle politiche del mare, Pippo Isgrò, si è proceduto alla riammissione del manufatto nella titolarità regionale, in quanto ricadente sulle aree demaniali comprese tra i torrenti Portalegni e Zaera. Con questo adempimento il Comune potrà procedere alla demolizione del manufatto per il quale era stato presentato impugnativa all'ordinanza relativa.

L'immobile stamani è stato anche sgomberato da suppellettili e materiale vario abbandonato da occupanti che nelle more della sua demolizione, lo avevano trasformato in dimora abusiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400