Papardo

Gli "accampati"
sono siciliani

Si tratta di ambulanti della Fiera trasferitisi vicino all’ospedale per stare vicino ad una “collega” in coma dopo essere stata travolta da un'auto mentre attraversava il viale delle Libertà.

Gli "accampati"
sono siciliani

Mistero svelato. Furgoncini, camper ed altri mezzi che ormai da più di una settimana “occupano” i parcheggi a ridosso dell’ospedale Papardo, appartengono a parenti ed
amici di una donna, ambulante che stava lavorando in Fiera, investita sul viale della Libertà lo scorso 12 agosto. R.A., di Noto, è ancora oggi in coma: le sue condizioni sono
gravissime per un ematoma all’emisfero sinistro del cervello. Lotta tra la vita e la morte. Motivo per cui circa trenta persone, a lei vicine, hanno deciso di trasferire” il proprio
“quartier generale” dalla zona del Giardino Corallo al nosocomio della zona nord. Di “professione” venditori di palloncini, giocattoli e gadgets durante fiere e feste cittadine.
Sarebbero rimasti in città fino a stasera ma probabilmente prolungheranno la propria permanenza visto che, oltretutto, nessuno finora gli ha mai intimato di andare via.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400