Brucia la città

Incendi, Bordonaro
il fronte del terrore

Giornata infernale per Messina messa a dura prova da una serie di importanti focolai sulle colline. E in alcune zone si è temuto il peggio. Evacuata un’abitazione in contrada Calorende dove un deposito di bombole stava per saltare in aria

incendi

È stata una giornata a dir poco infernale per le squadre antincendio che hanno lavorato incessantemente nonostante le temperature bollenti. Fra i fronti più incandescenti, il villaggio Bordonaro dove nel corso della mattinata si è temuto il peggio. In contrada Calorende Signorello infatti un’abitazione è stata interessata dalle fiamme: i vigili del fuoco l’hanno evacuata momentaneamente per motivi di sicurezza consentendo alle squadre di spegnere il fuoco. Sull’intera zona si è reso necessario
l’intervento dell’e l icottero che qui ha operato quattro lanci mirati  contribuendo così ad attenuare il rischio per l’intero abitato. Ma l’episodio che ha destato maggiore
allarme, avvenuto sempre nella stessa zona, si è verificato allorquando le fiamme hanno iniziato a minacciare un deposito di bombole del gas. Sul posto anche i carabinieri del Radiomobile e quelli della stazione di Bordonaro i quali hanno scovato vicino al deposito anche un’utilitaria, una vecchia Fiat Panda, con dentro al portabagagli altre bombole. Il  Militari a pochi metri dal fuoco, sono riusciti a entrare in macchina, ad accendere l’autovettura e portarla via dalla zona pericolo.
Minacce in alcune ville di contrada Sivirga, ma la situazione in questa zona è rimasta sotto controllo grazie all’i n t e rvento dei vigili del fuoco, impegnati
con tre squadre.   Fiamme alte pure al villaggio San Filippo rimasto avvolto per tutta la giornata in una fitta nube di fumo; incendi poi a Zafferia, dove però le fiamme sono state domate in tempi brevi. In tarda serata è stato spento un altro vasto incendio che aveva interessato pertutta la giornata Santo Stefano Briga. Ma le fiamme si sono
spinte fino a ridosso della rete autostradale. Fumo sia sull’A20 che sull’A18 all’a l t e zza degli svincoli di Gazzi e di San Filippo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400